In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

La Porta del Cielo - Testimonianza di Catalina Rivas

Catalina Rivas

ISBN: 9788897420590
Nr. pagine: 224
Formato: 15x21
Categoria: Mistica

€ 6,80 invece di € 8,00

Sconto del 15 %

Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Segnala ad un amico

 

"Amore dei miei dolori, voglio che parliamo del Cielo...". E il Signore descrive a Catalina questo luogo meraviglioso, indicandole la via attraverso una vera e propria scuola spirituale, calata negli eventi che lei vive nel quotidiano. "Io lo so che tu non puoi correggere i tuoi difetti in un giorno, ma lotta per vincerli, per non farti amica dei tuoi difetti... La vita terrena è solo la prefazione di quel libro che è l'eternità... Cerca di scrivere ogni giorno un bel paragrafo di questa prefazione". 

A noi è chiesto di mettere l'impegno e l'amore, Lui, nella Sua infinita misericordia, ci condurrà in Cielo attraverso il Suo Cuore!

I messaggi contenuti nel presente libro sono sorgenti di amore e di misericordia che scaturiscono dal più profondo del Cuore di Dio. Come non bere a questa sorgente che ci offre acqua fresca e vita!

"Questo libro - rivela Gesù a Catalina - convertirà molte anime, soprattutto anime consacrate...".

 

 

INTRODUZIONE

Come i precedenti libri dettati a Catalina, anche questo ci giunge accompagnato da una dolce brezza portatrice di un dolce messaggio di amore puro, vivo e fecondo. La proposta è subito chiara e concreta. "Non ti allontanare mai dalla Porta del Mio Cuore". E la rivelazione è eloquente: "La Porta del Cielo è il Cuore di Gesù". Da qui l'insistenza dei messaggi ricevuti nel mondo, che invitano a consacrarsi ai Sacri cuori di Gesù e di Maria, che, nella loro più sublime espressione, non formano che Un solo Cuore.

Questa scuola spirituale ci insegna che per varcare la Porta ed entrare nel Regno dei Cieli, è necessario vivere in stato di grazia, poiché solo allora Dio opera in ogni uomo e lo aiuta a plasmare la sua identità. L'accento viene messo sull'importanza di fare ricorso allo Spirito Santo come fonte di sante ispirazioni e di saggezza.

Per illuminare il nostro sentiero, Gesù osserva in modo critico la condotta dell'uomo moderno, ed è afflitto per l'indifferenza dell'umanità verso il suo Dio e con amarezza afferma: "Le anime che ho salvato con il Mio Sangue si sono allontanate da Me...". Egli è il Buon Pastore, che cammina davanti alle sue pecore, ma molte non vogliono ascoltarlo...

La sua pazienza però è infinita, e, dal più profondo del suo Spirito, Gesù si presenta a questo uomo ingrato, annunciando quel nome che scaturisce dal profondo del suo Cuore: "Il Mio Nome è Amore". E con il suo amore ci abbraccia, avvicinandoci alla bontà del Cielo, patria di tutte le anime che amano il Signore. Ci vuole tutti riuniti, per questo ci ricorda la necessità del dialogo, il santo mezzo della preghiera e l'importanza delle buone opere per Dio e per gli uomini; ci spiega il senso della sofferenza e, per ultimo, ci ricorda il dovere ineluttabile di ogni figlio di Dio: "Preoccuparsi della Sua Gloria".

È un invito a seguire le sue tracce, ad essere suoi strumenti di amore e di misericordia, anche se percepisce - con tristezza e amarezza - che il nostro impegno è solo a metà. Per questo critica la tiepidezza dei nostri cuori e del nostro comportamento.

Ma non si lascia scoraggiare, continua a consigliare gli uomini. Vuole "l'unità" nei Gruppi di Preghiera, nelle Comunità, nel mondo intero. Tutti nasciamo dallo stesso Padre, Creatore nostro, ma abbiamo dimenticato i suoi amorosi insegnamenti. Molti "difetti" separano gli uomini: non lavoriamo per il prossimo, abbiamo trascurato l'umiltà, la purezza è per molti un concetto inconcepibile e arcaico, quando per Dio è una delle più preziose virtù. Ci ricorda come l'ira e la collera sfigurano il volto più bello. E infine, afferma: "È nel silenzio che voi Mi incontrerete... Non mi piacciono i grandi frastuoni e quanto nel mondo è profano". 

Ci parla del Cielo, del Purgatorio e dell'Inferno, realtà che il razionalismo e l'orgoglio del mondo vogliono ignorare o capire a proprio modo, ma insiste nel loro ruolo fondamentale.

Rivolgendosi a noi, Gesù non dimentica mai Sua Madre: ci invita ad avvicinarci a Lei, che è la Regina dei Cieli, la Senza Macchia, la Madre Amorosa, l'Ausiliatrice. È l'ora di Maria! Ella configura un solo Cuore con quello di Suo Figlio... e per chi non vuole riconoscerla, Egli dà questa sentenza: "Chi accusa Mia Madre, accusa Me!".

Questo fervente e saggio dialogo richiede una risposta dall'uomo, una risposta che impegni la sua libera volontà e lo abbandoni al Divino Volere, una risposta che scaturisca dal pù profondo del cuore, pronunciando un "sì" autentico e fedele, coerente e generoso.

In questo giardino di delizie, dove ogni messaggio si converte in un fresco e gustoso frutto, c'è comunque di più: su richiesta di Gesù, i "Gruppi di Preghiera" di Cochabamba e di La Paz dovrebbero unire i loro sforzi per lavorare insieme. Per facilitare detto incontro, si era programmato un ritiro spirituale nella città dell'altipiano. I responsabili dei gruppi fecero una selezione dei temi da trattare, ma grande e gradita fu la sorpresa quando Gesù annunciò a Catalina che Egli stesso avrebbe dettato i temi e il contenuto del ritiro... I messaggi PC-38 corrispondono a quanto è stato trasmesso.

Nessuno avrebbe sperato in una simile grazia. Gli argomenti sono attuali, toccano dubbi e verità dell'uomo di oggi e costituiranno per noi i vettori che segneranno la nuova identità che stiamo acquisendo, incentivando il desiderio di convertirci in laici maggiormente coinvolti nella Sua Parola. È il minimo che si possa offrire al Cristo "vivo", che ieri, come oggi e domani, è sempre amorosamente presente in ogni azione umana. Non tralasciamo di pensare anche a Santa Faustina Kowalska che Gesù, negli anni '30, aveva diretto durante un ritiro spirituale.

Questi messaggi sono le sorgenti di Amore e di Misericordia che scaturiscono dal più profondo del Cuore di Dio. Come non bere a questa sorgente che ci offre acqua fresca e viva... soprattutto se la sorgente è così vicina? Perché tanto discutere e dubitare di questo Bene, quando i frutti sono molteplici, duraturi, buoni e deliziosi? Che il miope ricordi: "Le mie pecore mi conoscono e Io conosco le mie pecore".

Ringraziamo il buon Dio che diffonde la sua Parola, anche se l'uomo non sente. "Alcuni ascolteranno; successivamente, saranno di più; poi il seme morirà, ma il frutto vivrà".

Ringraziamo la nostra generosa sorella, Catalina, che con spirito di oblazione ha messo la sua vita a servizio di questa causa staordinaria. Nostro Signore la benedice già con la Sua Parola quotidiana, fraterna e intima.

Gesù è la Via, la Verità e la Vita. Questo dolce cammino passa attraverso i Cuori di Gesù e di Maria e ci conduce alla Porta del Cielo! Entriamoci, dunque!

 

 

DAL TESTO, Parole di Gesù:

"Nessuno può vedere il Mio volto, se non è in un cammino di fede. Se non avete la fede, voi non Mi vedete e, se non Mi vedete, la vostra fede non aumenterà.

Tu sai che Io sono qui, aspettando te, per tenderti la Mia mano destra, per percepire la tua piccola mano e, stringendola, trasmetterti tutto il Mio amore. È la certezza che Io sono qui, vivo, palpitante, in attesa dei Miei figli, per i quali il Mio Cuore trabocca di compassione e di misericordia...

CercaMi nel tuo silenzio e trovaMi. Sono Io che vi ho portati qui, per insegnarvi a cercarMi e a trovarMi. Assimilate tutto ciò che potete, non distraetevi; questo momento è molto importante nel cammino della vostra formazione. Io sono colui che muovo i fili, una volta ancora, proprio adesso che la grande attività del mondo sta quasi per terminare.

Quanti figli potrebbero vederMi! Tutti, sempre che veramente lo vogliano e lo chiedano con fede...".

 

 

DAL TESTO, "La Volontà del Signore"

"Sì, i Miei figli accettano di fare la Mia Volontà quando accettano i loro affanni giorno dopo giorno, così come si presentano, poiché seguire la Mia Volontà vuol dire dare il meglio di se stessi, con entusiasmo, al proprio vivere quotidiano.

Se i Miei figli pongono poca attenzione alle cose e alle vicende di ogni giorno, impediscono il compimento della Mia Volontà.

Alcuni figli dicono: "Farò quanto Dio mi chiede, qualunque cosa sia...". La Mia Volontà viene loro manifestata nelle loro attività, nelle loro lotte di ogni giorno. Quando c'è qualcosa di speciale che Io desidero, è il Mio Spirito che glielo ispira e che li stimola in altro modo. Ma ciò che è più importante è l'attenzione che devono avere per tutto ciò che riguarda la loro vita: la famiglia, la casa, la disponibilità a dedicarsi a quanto è stato loro regalato sulla terra; alle responsabilità che hanno assunto ai piedi del Mio altare.

Sono numerosi coloro che hanno opinioni differenti su ciò che è la Volontà del Padre Mio. Per "guadagnare dei meriti a seguire Cristo" cercano soddisfazioni altrove, piuttosto che nelle loro semplici occupazioni quotidiane. Appena hanno delle difficoltà, oppure se il tempo li assorbe senza che riescano a fare quanto pensavano, entrano in crisi, si stancano e si scoraggiano...

Significa che non sanno realmente vedere la Mia Volontà. Non si rendono conto che se Io desidero per loro un sentiero diverso da quello in cui essi camminano, Io glielo faccio sapere. Come lo faccio? Vengono loro presentate opportunità e alternative diverse; la loro scelta si vede circoscritta a ciò che li conduce maggiormente verso una vita di preghiera, di pace, completamente abbandonata tra le Mie mani...

Il cammino per fare la Mia Volontà è un cammino semplice: non sempre facile, ma sempre appagante; con valori e virtù reali, permanenti. Allora, non cercate di sviluppare la vostra vita credendo che un determinato cammino Mi sarebbe più gradito. È per Me cosa gradita quando vivete giorno per giorno le vostre prove e le occasioni che vi si presentano per vivere la Mia Volontà con il vostro consenso, con entusiasmo e pace di cuore, senza evitare le responsabilità che in quanto esseri umani Io vi ho assegnato: di vivere cioè del vostro lavoro, se siete uomini o donne adatte per il lavoro; se siete delle spose che non lavorano fuori casa, consacrarsi ai vostri lavori domestici e alla cura dei vostri figli e della casa.

Quanti torti Mi fanno quei genitori che dedicano il loro tempo libero alle distrazioni mondane: ai locali notturni, ai giochi, alla televisione, al telefono. Sì, al telefono, hai sentito bene. Non è male che lo si utilizzi, né è male conversare un poco. Ma se il telefono vi toglie le vostre ore di tranquillità, di preghiera, di incontri con Me, se vi ruba la pace in famiglia, allontanatevene. Impiegate quel tempo a parlare con i vostri famigliari, a condividere le inquietudini e i problemi di ogni membro della vostra famiglia.

Comprendete che è Mio desiderio che voi Mi incontriate in tutte le vostre normali attività, e non in luoghi diversi da quelli che Io vi propongo quotidianamente come terreno di combattimento, come il pane di ogni giorno che vi alimenterà per la vita eterna. Fare la Mia Volontà è assumere tutti gli obblighi che la vita vi impone, assumerne le responsabilità, siano esse di ordine morale, famigliare, economico o sociale".

 

 

 


Indice del libro

 

Imprimatur

Introduzione

 

1. Non ti allontanare dalla porta del mio Cuore

2. Ricorri sempre al mio Spirito

3. Il vostro Dio è presente in ognuno di voi

4. Accompagnami nei miei dolori

5. Il vero amore è fecondo di buone opere

6. Io benedico coloro che ascoltano la mia Parola

7. Mettete il vostro cuore vicino al mio

8. Pregate per i miei sacerdoti

9. Io ti accompagno nel tuo apostolato

10. Castità e verginità

11. Siate pazienti: non cercate di essere riveriti

12. Difendi la mia causa

13. Le anime che ho salvato con il mio sangue, si sono allontanate da me

13.1 Il mondo non è ancora mio

13.2 Il mio nome è amore

13.3 Per voi la scienza è luce... e la fede in me, oscurità

13.4 Rinnoverò il mondo e la mia Chiesa

13.5 Io non mi nascondo se cerchi la mia compagnia

13.6 Un cuore diviso non è fatto per me

13.7 Solo l'amore può salvare il mondo

14. Le consacrazioni sono un successo per la terra e una festa per il Cielo

14.1 Parlate con i moribondi

14.2 Guardatemi sulla Croce

14.3 Pregate per la vostra patria

14.4 Siate umili e caritatevoli

15. Voi siete un gruppo di riparazione

16. Cominciate a evangelizzare

17. Il mondo non ha mai avuto tanto bisogno della preghiera come adesso

18. Il razionalismo ha fatto della Chiesa un deserto

19. Io sono venuto a cercarti

20. Sono tanto solo nei tabernacoli del mondo

21. La mia luce è vicina

22. Voglio il Congresso Eucaristico Mariano

23. Se non avete fede, non mi potete vedere

24. L'Amore del Padre viene dato gratuitamente

25. Esiste un Cielo, un Purgatorio e un Inferno

25.1 Io sto nel silenzio dei cuori... il frastuono e l'empietà del mondo mi fanno fuggire

26. Imparate a lasciare tutto, quando dovrete incontrarvi con me

27. Evangelizzate con la vostra vita santa

28. Sono tanto addolorato per l'indifferenza del mondo

29. Sii felice di soffrire per me

29.1 Io vi amo, e voi mi amate?

30. Cos'è la parola senza le opere?

31. Perché vi impegnate a metà?

32. Voi siete strumenti di amore e di misericordia

33. Non temere di parlare dei messaggi

34. Occupatevi della mia gloria!

35. Regala una Bibbia

36. Tanta rugiada è scesa dal Cielo per voi

37. Non temere, Io sono con voi

38. Testi per un ritiro spirituale

38.1 Il rispetto umano

38.2 Benefici della tribolazione

38.3 La necessità della preghiera

38.4 Chiedete la perseveranza

39. La volontà del Signore

40. Consacrazione: i puri di cuore sono miei fratelli

41. Il cammino dell'anima verso di me

42. L'ateismo latente

43. Voi vi entusiasmate solo per quello che è tangibile

44. Non gradisco le critiche ai miei messaggi

44.1 Diffondete la devozione del Rosario in Bolivia

45. Voglio unità

46. Adesso, voglio i frutti

47. L'uomo è il risultato del suo pensiero

48. Cerca un angolo tranquillo dove fare una dimora per me

49. Il mio Cuore, sconvolto dal peccato, trasuda sangue

50. Chi non porta la mia Croce con amore non può seguirmi

51. Se accusano mia Madre, accusano me!

52. Contemplate l'Eucaristia

53. Datemi il vostro amore e non rimarrà in voi il desiderio di peccare

54. È nelle cose più ordinarie e semplici che voi ricevete le mie grazie

55. Chiedo devozione, non vanità spirituale

56. L'aridità dell'anima

57. La collera e l'ira... sfigurano anche il volto più bello

57.1 Mansuetudine

57.2 Siate miti

58. Io non abito in mezzo all'agitazione, potrai trovarmi solo nel silenzio

58.1 Cuore umile

59. Il mio regalo è già in voi

59.1 Se peccate, rattristatevene

59.2 Cambiate vita

60. Satana agirà sempre con astuzia

61. Sono tanto solo nei miei tabernacoli

62. Voglio che parliamo del Cielo

63. Il mio Cuore si rallegra davanti al coraggio dei miei eletti

64. Qual è la vera tiepidezza?

65. Si uniscano alla mia Passione coloro che oggi sono nella sofferenza

66. Impara a benedire coloro che ti maltrattano

67. Avvicinatevi a me

68. Sorgenti di vita

69. Voi siete miei amici

70. Quello che preparo per te è santo

71. Silenzio e contemplazione

72. Io non sono un cartomante

73. La preghiera

74. Uomini di poca fede

75. Voi non mi conoscete

76. Nessuno è superiore all'altro

77. Ascoltate il mormorio del mio Spirito

78. Adotta delle abitudini che ti mantengano fedele alle mie Parole

78.1 Responsabilità nel tuo paese

78.2 La falsa umiltà

79. Fate ritiri ed esercizi che vi avvicinino a me

80. Pace, solitudine, contemplazione

81. Custodite la Porta del Cielo

82. Il dono della preghiera

83. Comunità di laici

84. Quando il Vangelo raggiungerà i confini del mondo, sarà possibile la mia seconda venuta

85. Spartite il pane

86. Sto unendo la mia gente

87. Adoperatevi per guadagnare il maggior numero di anime

88. Dialoga con il tuo Signore

89. Avrete ancora molte sofferenze

90. Non siate ingrati davanti a tanta grazia

91. Io non ti lascio sola nemmeno un momento

92. Lavorate per la mia causa

93. Carità

93.1 Il peccato della maldicenza

93.2 Mansuetudine

94. Mia Madre: la Donna vestita di sole

95. Preghiera: verso un matrimonio spirituale

96. Chi perde me, perde molto più del mondo intero

97. Pregate per la verità

98. La contrizione ringiovanisce l'anima

99. Tema di riflessione: la carità

100. La vera libertà

101. Chi ama è disposto a dare e a ricevere

 

Messaggi brevi

 

 


Altri libri della collana Mistica