Provvidenza Divina - Testimonianza di Catalina Rivas

Catalina Rivas

ISBN: 9788897420255
Nr. pagine: 80
Formato: 12x16,5
Categoria: Mistica

€ 1,90 invece di € 2,00

Sconto del 5 %

Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Segnala ad un amico

 

LA STRAORDINARIA TESTIMONIANZA DI CATALINA SUL MISTERO DELLA MORTE

E SUL SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE

 

NELLA PRIMA PARTE DEL LIBRO, CATALINA RACCONTA LE ESPERIENZE MISTICHE CHE GESÙ LE HA FATTO VIVERE IN OCCASIONE DELLA MALATTIA DELLA MADRE PER RIVELARE AL MONDO COSA AVVIENE AL MOMENTO DEL TRAPASSO TERRENO

 

DAL TESTO:

In quel momento vidi alcune persone che si avvicinavano, provenendo dalle nostre spalle, alla destra di mia mamma.

Riconobbi San Giuseppe, Sant'Antonio da Padova, Santa Rosa da Lima, San Domenico di Guzman e San Silvestro, che si collocavano dietro la testiera del letto di mia madre, a fianco dell'Angelo custode di mia mamma, un giovanetto molto bello che era inginocchiato, apparentemente in preghiera, mentre con le sue mani accarezzava la testa di mia madre.

C'erano delle altre donne e uomini, giovani e vecchi, circa una quarantina di persone, tutte in preghiera.

Un giovane, vestito con una tunica bianca, aveva un piccolo vassoio dorato tra le mani. Di tanto in tanto, vi introduceva una mano e ne traeva del fumo, lanciandolo verso l'alto come se fosse incenso. Facendo questo, sembrava che volesse impedire ad alcune ombre scure di avvicinarsi, ombre che si vedevano distanti dalla stanza da letto, ed erano timorose di avvicinarsi. [...}

Ero meravigliata nel vedere tante persone. Ecco allora che Gesù mi parlò, dicendomi: "Sono i suoi Santi protettori e le anime che lei ha aiutato a salvare con le sue preghiere e le sue sofferenze; anche se non le conosceva, sono venute ad accompagnarla nel suo transito".

[...]

In quell’istante, vidi che la Vergine scendeva dal Cielo restando sospesa nell’aria; andava a posarsi ai piedi di mia madre e vidi che tendeva le mani verso di lei. Sopra un braccio, la Vergine teneva una veste bianca... Mia madre allungò la mano come per ricevere o toccare qualcosa, e potei vedere come la Vergine le prendeva la mano. Mamma perse conoscenza in quel momento, per circa un minuto, e quindi spirò. 

Quando la sua testa rimase immobile nelle mie mani, poiché io la stavo sostenendo, pensai che la visione sarebbe svanita, ma immediatamente vidi l’istante nel quale l’anima di mia madre si staccò, separandosi dal suo corpo... 

Si diresse verso la Vergine, che in quel momento le presentò la veste bianca con le due mani, come se dovesse mettersela sopra la camicia da notte che aveva indosso. E immediatamente apparve vestita con quella veste... La Vergine aveva un’espressione dolcissima e sorrideva, poi prese mia madre abbracciandola alle spalle; anche la mamma fece lo stesso, appoggiando la sua testa sulla spalla della Vergine e cominciarono ad elevarsi assieme a tutto il seguito dei personaggi presenti alla scena. 

La stanza rimase quasi vuota. San Giuseppe ci rivolse uno sguardo, toccò la mano di San Silvestro e questo impartì a tutti la benedizione. Poi si girò e salì in alto, seguito da San Giuseppe.

Gesù mi disse in modo molto solenne: 

"Raccontalo al mondo, affinché gli uomini diano il valore che merita alla Grazia che viene offerta nello stare vicino a un moribondo che, così assistito, parte per il Cielo. Il raccoglimento deve essere assoluto, visto che una parte del Cielo viene ad incontrarsi in quel luogo.

È il momento nel quale Dio visita quel luogo".

Conclusa la visione, mi inginocchiai per rendere grazie a Dio, piangendo, perché ci aveva regalato tutte quelle grazie, e per avermi permesso di vedere una tale meraviglia e poterla raccontare oggi a tutti, affinché tutti si rendano conto dell’importanza e del dovere che abbiamo di aiutare sia i nostri moribondi che tutti i moribondi; e possano, in questo modo felice, iniziare il viaggio verso l’eternità dell’Amore di Dio.



NELLA SECONDA PARTE DEL LIBRO GESÙ RIVELA A CATALINA COSA ACCADE PRIMA, DURANTE E DOPO AVER RICEVUTO IL SACRAMENTO DELLA CONFESSIONE.

DAL TESTO:

Rimasi sola a pregare ancora per qualche minuto, non so precisamente per quanto, ed ecco che una luce mi fece aprire gli occhi. Vidi che la parete che si trovava di fronte e che separava la stanza dove mi trovavo da quella nella quale si teneva la Confessione, era sparita.

E potei così vedere la giovane seduta che si stava confessando, ma non era di fronte al sacerdote, era davanti allo stesso Gesù. Io non vedevo il sacerdote, era Gesù che aveva preso il suo posto.

Vedevo il Signore di profilo, con le mani intrecciate come nell'atto di pregare, mentre appoggiava su di esse il suo mento; il suo atteggiamento era di ascolto attento. [...]

C'erano molti piccoli Angeli che andavano e venivano, come se fossero trasparenti. Ad un certo momento, Gesù sollevò la mano destra, tenendo il palmo ad una certa distanza dalla testa della giovane. Tutta la sua mano era piena di luce; da essa uscivano raggi dorati che la coprivano interamente con tutto il loro splendore, trasformandola.

Vedevo che il viso della penitente andava cambiando, come se le si stesse togliendo una maschera...

Vidi come il viso duro di prima, si trasformava in un altro più nobile, dolce e sereno.

Nell'istante in cui il Signore impartiva l'assoluzione, la Vergine fece una genuflessione e chinò il capo, e tutti gli esseri che stavano intorno a Lei fecero lo stesso.

Gesù si alzò poi in piedi, si avvicinò alla penitente, ed allora potei vedere il sacerdote seduto al posto dove prima si trovava Gesù.

Dopo avermi regalato questa inusitata esperienza mistica, il Signore mi parlò, dicendomi: "Se voi sapeste come si trasforma un'anima dopo aver fatto una buona confessione, tutti quelli che le stanno vicino le si dovrebbero avvicinare in ginocchio, poiché in virtù della grazia santificante, essa è ripiena di Spirito Santo".

 

 


Indice del libro

 

PARTE PRIMA

La morte, dolore e speranza

I - L'amore bussa alla mia porta

Il conforto del Signore

II - Conversione, soave dono di Dio

Non sei mai sola

L'assistenza di Maria, Madre nostra

III - Malattia, sofferenze e consolazione

La preparazione dello spirito

Gesù, presenza sempre viva

Prima la volontà di Dio

IV - Giorno del Sacro Cuore: l'ora dell'addio

Devo andare, lasciatemi andare!

V - La sua eredità: Carità, umiltà, forza d'animo

Lo spirito vola verso Dio

Dolore e misericordia

VI - Confessione, morte e trasformazione

Il dolce abbraccio della Madre

VII - Una chiamata urgente: l'assistenza al moribondo

 

PARTE SECONDA

Il Sacramento della Riconciliazione

VIII - Tu che togli i peccati del mondo...

IX - Il delicato momento della Riconciliazione

Il dono concesso al sacerdote

Una breve riflessione per concludere

 

 


Altri libri della collana Mistica


Semi per l'anima di Catalina Rivas

Via Crucis Eucaristica

Corona del Rosario dell'Addolorata

Crocifisso Siena