In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

In comunione con gli Angeli nostri fratelli e amici

Monastero Carmelo San Giuseppe

ISBN: 9788888609898
Nr. pagine: 336
Formato: 24x17
Categoria: Angelologia

€ 13,50 invece di € 15,00

Sconto del 10 %

Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Segnala ad un amico


"Ad ogni voltar di pagina sembra di udire il fruscio delle ali degli Angeli", Spiriti celesti, incorporei, di straordinaria intelligenza e bellezza, velocissimi esecutori dei voleri di Dio, luminose galassie ruotanti nell'infinito di Dio, nostri custodi e fratelli maggiori, desiderosi di accorrere in nostro aiuto.

 

Questo testo è stato molto apprezzato anche da Papa Benedetto XVI per l'accurata ricerca biblica, la profondità spirituale e la bellezza del contenuto.

 

Opera che si rivela unica per l'accurata ricerca delle Carmelitane Scalze di Locarno.

 

 

PRESENTAZIONE

Parlare degli Angeli: un compito impegnativo! Difficile farlo senza ripetere pedissequamente tante pagine ritrite di una teologia troppo frettolosa o senza ricadere nell'ingenuità o nel devozionalismo di tanti trattati spirituali. Difficile affrontare l'argomento senza cadere in uno dei due eccessi: un'angelologia esagerata, fine a se stessa, che non s'inserisce pienamente nella cristologia e nel piano salvifico divino e non attinge dalla sorgente della Rivelazione, oppure una pseudo-scientificità ipercritica che nega risolutamente ogni dato in proposito. il libro che presentiamo tenta coraggiosamente la strada di questo equilibrio, pur senza la pretesa di un'esegesi accurata o di una metodologia veramente scientifica nel selezionare e valutare le numerosissime fonti.

Quest'opera, maturata nel silenzio contemplativo di un Carmelo, ne lascia trasparire tutta la ricchezza e la fecondità. La grande mole di dati, di citazioni, di concetti teologici non appesantisce la lettura neppure alla persona meno preparata culturalmente, dal momento che ad ogni pagina traspare la bellezza e la ricchezza del silenzio che l'ha generata. Un silenzio fatto di preghiera. Un silenzio fatto di contemplazione.

Se colpisce l'abbondanza di documentazione divorata dall'autrice, il fatto che tutto questo venga offerto con una immediatezza e semplicità che attirano è dovuto esclusivamente al clima di preghiera che ha ispirato il lavoro, l'ha orientato nel suo svolgersi e l'ha fatto gustare ed assaporare a chi lo ha scritto, prima ancora che al lettore. Vi si può riconoscere una profonda Sapienza, dono dello Spirito Santo, che orienta a gustare le cose di Dio, penetrandone la bellezza. [...] 

Per queste sue particolarità l'opera non si presenta come un manuale da studiare, sebbene ne possieda la completezza e la totalità. Non è neppure un libro da leggere tutto d'un fiato, ma da riprendere, meditare e assaporare a poco a poco. La sua caratteristica fondamentale - è questo l'ultimo grande pregio che vorremmo sottolineare - è di rimanere aperto: non basta a se stesso, ma invita alla preghiera; non sazia con l'erudizione (anche le ultime parti del libro e le appendici si distinguono per la loro discrezione), ma accende nel lettore il desiderio di incontrarsi personalmente con i tesori della Parola di Dio, della teologia e della mistica di ogni tempo.

 

 

DAL TESTO:

5. CELESTI INCORPOREI, MIRABILI IMMAGINI DEL CREATORE

Dalla Rivelazione e dall`insegnamento del Magistero della Chiesa sappiamo che gli Angeli sono creature incorporee. Nel libro di Tobia, l'Arcangelo Raffaele, rivelando infine la sua identità, aggiunge questa importante dichiarazione: "A voi sembrava di vedermi mangiare, ma io non mangiavo nulla: ciò che vedevate era solo apparenza" (Tb 12,19; cfr. pure Gdc 13,15 ss.). Il principale fattore discriminante la corporeità dall`incorporeità è indicato nella capacità di cibarsi anche da Gesù nel Vangelo, quando, per dare agli Apostoli la prova più convincente della sua Risurrezione, chiese: "Avete qui qualche cosa da mangiare?" (Lc 24,41) e "lo mangiò davanti a loro"(ib., 24,43).

In quanto esseri puramente spirituali gli Angeli hanno intelligenza e volontà: sono creature personali e immortali (cfr. Lc 20,36) e superano in perfezione tutte le creature visibili, come testimonia lo splendore della loro gloria, descritto dalla Sacra Scrittura con molteplicità di immagini fantastiche e di simboli per ovviare alla nostra incapacità naturale di cogliere l'incorporeo e l'invisibile. Leggiamo, in proposito, questa soprannaturale esperienza angelica del profeta Daniele: "mentre stavo sulla sponda del grande fiume... alzai gli occhi e guardai ed ecco un uomo vestito di lino, con ai fianchi una cintura di oro di Ufaz: il suo corpo somigliava al topazio, la sua faccia aveva l`aspetto della folgore, i suoi occhi erano come fiamme di fuoco, le sue braccia e le gambe somigliavano a bronzo lucente e il suono delle sue parole pareva il clamore di una moltitudine" (Dn 10,4-6). Si riscontra in questa descrizione tutto un crescendo di splendore e di potenza - dal giallo-oro del topazio alla folgore, alle fiamme di fuoco, al bronzo incandescente, alla voce fragorosa come di una moltitudine - che denota lo sforzo del profeta nel manifestare, nell`inadeguatezza delle parole umane, l`identità celestiale dell`Essere apparsogli. Resta tuttavia la difficoltà che Taulero, un famoso mistico domenicano medioevale, avvertiva: "Con quali parole si possa e si debba parlare di questi puri Spiriti io non so, perché essi non hanno né mani né piedi, né figura né forma né materia; e un essere che non ha alcuna di queste cose, nessun senso e pensiero lo possono comprendere. [...] Come dovremmo allora conoscere questi nobili ed eccellenti Spiriti, la cui nobiltà supera di gran lunga tutta la nobiltà che tutto il mondo insieme può offrire? [...] E perciò noi parliamo della loro attività in noi e non della loro essenza". Ma proprio questa poliedrica attività angelica in noi e fuori di noi, documentata dalla Sacra Scrittura e dall`agiografia, è fonte abbondante di conoscenza nei riguardi di questi Esseri celesti, che rappresentano anzitutto la grandezza e gli attributi di Dio: "Ognuno in particolare porge un qualche grado di quest'Essere infinito e gli è specialmente consacrato. Negli uni se ne ammira la forza, negli altri l'amore, in altri la fermezza".

 

Celesti Incorporei, mirabili immagini del Creatore, aiutateci a lasciarci rinnovare ogni giorno dallo Spirito di Cristo, per divenire perfetti come il Padre che è nei cieli. 

 

 


Indice del libro

 

Dedica

Lettera del Card. Ratzinger

PRESENTAZIONE

PREFAZIONE

A Gesù Cristo, Re degli Angeli, nel Terzo Millennio

Litanie dei Santi Angeli

Litanie dei Santi Angeli - Musica

 

PARTE I

Litanie biblico - teologiche

INTRODUZIONE

1. Santa Madre di Dio, Signora degli Angeli

2. Santi Angeli, primi figli di Dio nel Primogenito

3. Spiriti beati, che a miriadi di miriadi popolate il cielo

4. Presenze radiose sulla soglia dell'invisibile

5. Celesti incorporei, mirabili immagini del Creatore

6. Chiarissime intelligenze spirituali

7. Spiriti puri accesi d'amore divino

8. Fulgenti riverberi dello splendore di Dio

9. Interlocutori dell'Altissimo in silente stupore

10. Maestri degli uomini nelle segrete ispirazioni interiori

11. Fedeli nella prova, eletti di Dio

12. Esempi eccelsi di umiltà e di obbedienza

13. Primi adoratori del Cristo Signore, nostro Capo comune e Redentore

14. Primogeniti iscritti nei cieli

15. Spiriti celesti ricordati nella Sacra Scrittura con i nomi di: Serafini, Cherubini, Troni, Dominazioni, Potenze, Potestà, Principati, Arcangeli e Angeli

16. San Michele, condottiero delle schiere celesti, vincitore del maligno e patrono della Chiesa universale

17. San Gabriele, nunzio dell'Incarnazione del Verbo

18. San Raffaele, celeste guaritore e guida sicura nel cammino della vita

19. Sette Santi Spiriti, lampade ardenti intorno al trono di Dio

20. Voci incessanti di lode alla Santissima Trinità

21. Specchi tersissimi della gloria divina

22. Ammiratori esultanti dell'opera del Creatore

23. Velocissimi esecutori dei voleri di Dio

24. Sovrintendenti al governo del cosmo

25. Custodi degli spazi siderei

26. Primi evangelizzatori della Buona Novella

27. Protettori della Sacra Famiglia

28. Premurosi ministri del Figlio dell'uomo

29. Consolatori del Cristo nella sua Passione

30. Fulgidi annunciatori dell'Alleluia pasquale

31. Profetici nunzi della Parusia

32. Servitori solleciti della Regina del cielo e della terra

33. Araldi dell'antica Legge

34. Guide provvidenziali del popolo eletto e dei suoi profeti

Guide del popolo eletto

Guide dei profeti

35. Membri e patroni della Santa Chiesa

36. Figli di Dio, partecipi della gioia del Padre per ogni nostra conversione

37. Adoratori perenni della Santissima Eucaristia

38. Nostri fratelli maggiori, uniti nella Comunione dei Santi

39. Sublimi modelli di virtù

40. Santi incorporei, aurea scala tra cielo e terra

41. Cantori e maestri di liturgia divina

42. Mediatori di sapienza nelle scienze e nelle arti

43. Rivelatori della vita ultraterrena

I dodici gradi del silenzio

44. Presentatori delle anime al giudizio divino

45. Sentinelle della città di Dio

46. Nostri concittadini nel Regno futuro

 

PARTE II

Litanie simboliche

INTRODUZIONE

47. Schiere angeliche, luminose galassie ruotanti nell'infinito di Dio

48. Santi Angeli, satelliti della Vergine Maria, splendenti di luce divina

49. Santi Angeli, raggi di sole nel grigiore delle nostre giornate

50. Santi Angeli, bagliori stellari nelle notti dello spirito

51. Santi Angeli, comete brillanti nelle tenebre epocali

52. Santi Angeli, venti costanti del timore santo di Dio

53. Santi Angeli, zeffiri soavi delle amorose comunicazioni divine

54. Santi Angeli, fiocchi di neve messaggeri di un mondo di pace immacolata

55. Santi Angeli, limpide fontane di verità scaturite dall`eterna Sorgente

56. Santi Angeli, gocce di rugiada per la terra del nostro cuore sitibonda d`assoluto

57. Santi Angeli, fiamme guizzanti di zelo

58. Santi Angeli, scintille di carità

59. Santi Angeli, cime irradiate dal sole di giustizia

60. Santi Angeli, cipressi sempre verdi svettanti nell`azzurro eterno

61. Santi Angeli, fiori del cielo

62. Santi Angeli, gigli purissimi irrorati dal sangue divino

63. Santi Angeli, melagrane pregiate della terra promessa

64. Santi Angeli, mistici usignoli del Paradiso

65. Santi Angeli, spirituali farfalle lucenti d`eterna gioia

66. Santi Angeli, preziosi zaffiri, trasparenza della bellezza di Dio

 

PARTE III

Invocazioni agli Angeli custodi

INTRODUZIONE

67. Santi Angeli, nostri custodi

La testimonianza della Bibbia

L'insegnamento dei Padri e dei teologi

La conferma del Magistero

La voce dei Santi nei secoli

L'esemplarità degli Angeli custodi

La devozione agli Angeli custodi

Atto di affidamento all'Angelo custode

68. Santi Angeli della nostra Patria

69. Santi Angeli della nostra Diocesi

70. Santi Angeli della nostra comunità

- L'Angelo custode nella prosa e nella poesia cattolica moderna

- L'Angelo custode nelle testimonianze di gente comune

 

PARTE IV

Gli Angeli nell'anno liturgico (secondo il rito romano)

INTRODUZIONE

I Tempo di Avvento

II Tempo di Natale

III Tempo di Quaresima

IV Tempo di Pasqua

Le gesta degli Angeli nell'Apocalisse

V Tempo per Annum

  Solennità e Feste

 

APPENDICI

Gli Angeli nella Bibbia

Antico Testamento

Nuovo Testamento

La dottrina della Chiesa riguardante gli Angeli

L'angelologia cattolica nei secoli

Gli Angeli nell'arte

Santi e autori spirituali che hanno avuto relazione con gli Angeli o hanno scritto di loro, citati in queste pagine

 

Abbreviazioni

Bibliografia essenziale

Sacra Scrittura

Enciclopedie e dizionari

Teologia e spiritualità

POSTFAZIONE 

INDICE

 

 


Altri libri della collana Angelologia